La fame nervosa: cause e soluzioni

21/11/2018
da Prova Farmania
fame nervosa: rimedi e prodotti

Vi capita di mangiare in assenza di un reale stimolo di fame, in risposta a sentimenti ed emozioni come noia, solitudine, ansia o disagio?

In presenza di fattori stressanti, acuti e cronici, si va incontro a squilibri ormonali e metabolici, i quali possono alterare notevolmente il meccanismo di fame e sazietà.


Quando ci troviamo ad affrontare uno stress il nostro corpo reagisce con dei meccanismi arcani: dinnanzi ad uno stress acuto l’uomo cacciatore scappa e non pensa a mangiare ma a non essere mangiato!

Nel mondo moderno però lo stress è diventato per lo più cronico legato a diversi eventi: pressioni in ambito lavorativo o famigliare, problemi economici, scarsa autostima, rabbia, rimugino, ecc. Di fronte allo stress cronico, la reazione del corpo è molto meno organizzata, ed assai più dannosa nel tempo.


In condizioni di stress cronico aumentano bruscamente i i livelli di un importante ormone: il cortisolo, definito non a caso l’ormone dello stress.

Quando il cortisolo aumenta, causa importanti cambiamenti della composizione corporea: aumento del tessuto adiposo, diminuzione della muscolatura scheletrica, diminuzione della massa ossea…Inoltre, favorisce la continua ricerca di cibo ad elevato contenuto calorico (ricco di grassi e zuccheri).

Questa dieta così alterata porta ad un’infiammazione del tratto gastrointestinale peggiorata anche dalle emozioni negative che viviamo sotto stress, come già saprete l’intestino è il nostro secondo cervello!

www.benesserealcentro.it/blog/lintestino-il-nostro...


Il nostro microbiota alterato porta ad una diminuzione delle funzionalità intestinali:

  • assorbimento di vitamine e sali minerali
  • digestione
  • regolazione del metabolismo energetico
  • produzione di butirrato, sostanza che interagisce con il sistema immunitario , stimolandolo a produrre linfociti (cellule immunitarie).

E ad un aumento della permeabilità di membrana verso tossine ed agenti estranei, favorendo l’insorgenza di intolleranze alimentari e allergie.


Come combattere la fame nervosa: consigli pratici

  1. Distrarsi e controllare i propri impulsi nervosi aiutandosi con delle tecniche di rilassamento, concentrandosi sulla respirazione massaggiando sulle tempie 2 gocce di olio essenziale di lavanda. Ti consiglio la LAVANDA OLIO ESSENZIALE 10 ML che trovi a questo link www.benesserealcentro.it/cura-della-casa/lavanda-o...

  2. Combattere lo stress con delle piante adattogene che inibiscono la produzione di cortisolo e per cui riportano il metabolismo alla normalità, come l’ashwagandha. In questo caso il prodotto che ti consiglio è BLUE BRAIN 10 BUSTINE da utilizzare 1 o 2 volte al giorno, 1 al mattino e 1 al pomeriggio, sciogliendo uno stick direttamente in bocca oppure diluendolo in mezzo bicchiere d'acqua. In alternativa puoi diluire il contenuto degli stick in 1 litro d'acqua ed assumere nel corso della giornata. Trovi il prodotto a questo link www.benesserealcentro.it/s.o.s.-natura/umore-vital...

  3. Diminuire l’infiammazione con un forte antiossidante come la papaya fermentata ed in particolare ti consiglio IMMUN'AGE 30 BUSTE da assumere 1 volta al giorno per almeno 1 mese ripetendo il ciclo di assunzione 3-4 volte l'anno. Puoi trovare il prodotto seguendo questo link www.benesserealcentro.it/s.o.s.-natura/umore-vital...

  4. Nutrire il microbiota con fermenti lattici probiotici , in particolare per questo scopo ti consiglio di assumerere LD PROACTIV 50 1 o 2 volte al giorno, possibilmente a stomaco vuoto. Lo trovi a questo link www.benesserealcentro.it/s.o.s.-natura/stomaco-int...

  5. Imparare a non consumarci in inutili preoccupazioni, dedicare del tempo all’attività fisica e almeno 7 ore ad un buon sonno


Commenti

In effetti ho notato che in mancanza di sonno il mio corpo in particolare tende a compensare con una fame 'nervosa' di compensazione
Nuovo messaggio