ANTIBIOTICO VS POTENZA della NATURA

16/01/2018
da Prova Farmania

L’influenza, il mal di gola, l’otite, la tracheite e tutte la affezioni delle vie respiratorie tipiche del periodo invernale, vengono spesso affrontate scorretamente ricorrendo all’antibiotico che oltre ad avere molteplici effetti collaterali porta anche a recidive. Inoltre l’uso spregiudicato di questa categoria di farmaci ha portato ad una sempre maggiore resistenza nei batteri che influisce sull’intera collettività, tanto che il Ministero della Salute ha approvato il

Piano Nazionale di Contrasto dell’Antimicrobico-Resistenza (PNCAR) 2017-2020”
Il Piano Nazionale di contrasto dell’antimicrobico-resistenza 2017-2020 è stato approvato il 2 novembre 2017, con Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.
La resistenza agli antimicrobici è il fenomeno per il quale un microrganismo risulta resistente all'attività di un farmaco antimicrobico, originariamente efficace per il trattamento di infezioni da esso causate. Il fenomeno può riguardare tutti i tipi di farmaci antimicrobici: antibatterici (detti anche antibiotici), antifungini, antivirali, antiparassitari. Questo piano è focalizzato sulla resistenza agli antibiotici, che rappresenta, al momento, il problema di maggiore impatto nel nostro Paese e per il quale sono più urgenti le azioni di prevenzione e controllo. Il piano utilizza il termine generico antimicrobico-resistenza (AMR) per coerenza con l’espressione adoperata a livello internazionale

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2660_allegato.pdf

Le alternative naturali esistono, sono efficaci e sicure: affrontano le infezioni microbiche senza depauperare le flora batterica intestinale e senza indebolire le difese dell’organismo, così i malanni di stagione si risolvono velocemente senza recidive e sovrainfezioni.


Miele di Manuka : è un alimento 100% naturale, prodotto in Nuova Zelanda nei mesi di novembre e dicembre. Al suo interno ha moltissimi enzimi che produco il perossido di ossigeno, questo insieme a metilgliossale e diidrossiacetone svolgono una potentissima azione antibatterica. Questa trilogia porta ad uno standard globale per quantificare la forza antibatterica di questo miele: UMF

  • 0-4 Non diversamente terapeutico dagli altri tipi di miele
  • 4-9 Livello di mantenimento, con benefici per la salute
  • 10-14 Aiuta la guarigione naturale e l’equilibrio batterico
  • 15+ ha livelli superiori di fenoli altamente terapeutici ma non si deve superare la dose di 1 cucchiaio alla volta



GSE: estratto di semi di pompelmo possiede proprietà antimicrobica ad ampio spettro agendo su batteri, virus, parassiti e miceti; ma non intaccando i batteri fisiologici che formano la nostra flora. Non crea resistenza, non ha effetti collaterali né interazioni con i farmaci: un’alternativa efficace e sicura all’antibiotico.


Argento colloidale :è una soluzione di particelle finissime di argento puro in sospensione in acqua distillata. Esplica una funzione barriera verso le aggressioni microbiche, oltre alle note proprietà antibatteriche ed antivirali dell’Argento colloidale. È per questo particolarmente indicato per la protezione delle mucose e più in generale come aiuto alle naturali difese dell’organismo.



Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio